Cambia prospettiva e niente sarà più come prima, neppure tu!

Conoscere sé stessi attraverso l’enneagramma

Pieghevole Ennea pdf   Il corso del 17 e 18 giugno avrà un’impronta pratica per utilizzare l’Enneagramma sia nella vita privata che nel lavoro. Scopriremo le competenze emozionali (intelligenza emotiva di ciascun enneatipo.

Si tratta di un percorso di crescita personale a tutti i livelli. Ognuno di noi riveste inconsapevolmente un ruolo nei rapporti con se stesso, con gli altri e con la realtà che lo circonda.

L’Enneagramma è uno strumento antichissimo che ci permette di conoscere con estrema precisione le nostre motivazioni inconsce e i comportamenti automatici che ne derivano.

Attraverso l’auto-osservazione questi comportamenti vengono gradualmente neutralizzati per arrivare ad essere pienamente coscienti di se stessi ed effettuare delle scelte consapevoli.

L’auto-conoscenza è la tappa fondamentale per migliorare la nostra comunicazione (interna ed esterna), migliorare le nostre relazioni, costruire i nostri punti di forza abbandonando gli atteggiamenti automatici. Un percorso imprescindibile per lavorare in modo proficuo su obiettivi realistici e funzionali.

 

OBIETTIVI

  • imparare a gestire i comportamenti automatici
  • effettuare scelte consapevoli
  • conoscere le tue reali potenzialità, le tue credenze limitanti, i tuoi autosabotaggi e i tuoi punti di forza.

A CHI E’ RIVOLTO

A tutti coloro che avvertono l’insoddisfazione di una vita poco gratificante e finora non hanno trovato una risposta adeguata. Questa esigenza di espansione della coscienza può nascere sia da motivi intimi e personali come da motivi professionali o relazionali. Il corso risponde alla domanda più profonda di ciascuno: chi sono? Qual è il mio ruolo in questa esistenza? Solo la psicanalisi, finora, ha tentato di dare una risposta, lasciando spesso l’amaro in bocca per tempi lunghissimi, costi esorbitanti e scarsa soddisfazione.

 L’ENNEAGRAMMA

L’Enneagramma è una mappa che individua 9 tipi di personalità umana e le sue complesse interrelazioni. Basti pensare che, ove si tenga conto di tutte le variabili, i tipi arrivano a ben 54. Per questo bisogna essere guidati da una persona che abbia le dovute conoscenze e competenze. Purtroppo in Italia, questo meraviglioso strumento viene spesso banalizzato o ridotto ad un ambito religioso. Mentre oltre oceano, sia negli Stati Uniti che in America Latina, è molto utilizzato sia in ambito aziendale che educativo.

L’Ennegramma risale ai Padri del deserto ed è stato molto popolare fino al 1600. Poi, purtroppo, con  la nascita della cd scienza moderna è stato accantonato. Oggi, ai tempi della fisica quantistica, sta riprendendo vigore.

L’Enneagramma moderno è una sintesi di molte tradizioni spirituali e religiose (dal cristianesimo dei Padri del deserto fino ai sufi).

Nonostante si basi sull’uomo come entità spirituale incarnata lascia da parte tutte le credenze religiose. Ci dice con estrema precisione e sintesi quali meccanismi culturali, educativi e sociali ci abbiano allontanato dalla nostra dimensione spirituale, che è il nostro vero Essere. Cosa, invece, ben chiara a Michelangelo, Edison e Mozart, per esempio, che hanno sempre detto che le loro opere provenivano da “un altro mondo”. Dunque, il loro genio non era dettato dalla pura e sfrenata fantasia bensì dall’accesso a livelli superiori di coscienza. Circostanza, oggi, ampiamente suffragata e spiegata dalla fisica quantistica.

Pertanto l’Enneagramma, pur essendo un cammino spirituale basato sulla conoscenza di se stessi non tocca temi e credenze religiose. Per questo la sua universalità al di là del colore della pelle, del credo religioso, dell’orientamento sessuale, della cultura. In fin dei conti tutti, a qualunque latitudine, rispondiamo con gli stessi meccanismi difensivi alle imposizioni culturali educative e sociali.

Insomma l’essere umano dispone di modalità date di reazione alle, purtroppo, normali ferite dell’infanzia. In questo modo ognuno costruisce la sua “maschera” sperando di cavarsela e non essere più ferito. In realtà, la maschera, cioè a dire la personalità che ci siamo costruiti, col tempo si mostra per quel che realmente è un’arma a doppio taglio, un vero e proprio trabocchetto.

La personalità comincia a svilupparsi intorno ai 7 anni e si struttura definitivamente intorno ai 20/25 anni quando la corteccia cerebrale è totalmente strutturata.

Tutte le 9 personalità di base si fondano sulla paura, ognuna con modalità diverse creando la propria specifica  struttura mentale, la propria energia emozionale, i propri valori, il proprio io relazionale, il proprio io istintivo, i propri autosabotaggi, le proprie attitudini etc.

Benché durante la vita possiamo oscillare in diverse direzioni la personalità di base non cambia.

Grazie all’Enneagramma impariamo a plasmare la nostra personalità in modo che questa obbedisca alla nostra reale “mission” in questa esistenza. La personalità, una volta scoperta, ci darà molte indicazioni su noi stessi, le nostre relazioni (con noi stessi, con gli altri e con realtà) e anche sulla nostra professione.

L’Enneagramma viene utilizzato anche in ambito aziendale, delle organizzazioni in genere, nei percorsi di coppia.

 

PROGRAMMA

 

  • Storia e sviluppo dell’Enneagramma moderno. Le varie scuole.
  • Test specifico per l’individuazione dell’enneatipo di ciascuno.
  • Analisi di tutti e 9 gli enneatipi. Le triadi. Le passioni per ciascun enneatipo.
  • Le variabili. Le ali. Il livello di crescita di ciascuno (sano, intermedio, insano). Integrazione degli opposti.
  • L’istinto dominante e l’istinto cieco. Sociale, sessuale, di autoconservazione.

 

MODALITA’

Il corso sarà interattivo, infatti, al di là del test è importante che ciascuno si riconosca nel proprio enneatipo. Solo così ci sarà un’onesta auto-osservazione e un effettivo cambiamento.

Si faranno esercizi per lavorare sulle energie dei diversi enneatipi, ed anche simulate e role playinig.

Alla fine del corso ciascuno riceverà via mail una vera road map personale per sviluppare appieno le proprie risorse e abbandonare i comportamenti automatici del proprio specifico enneatipo.

 

Partecipanti minimo 4 massimo 10.