Problem Solving Strategico Integrato

Si tratta di uno strumento innovativo che coniuga il modello del Problem Solving Strategico del Prof. Giorgio Nardone con l’Enneagramma, una risorsa particolarmente utile per conoscere noi stessi e gli altri. Per sapere cosa cucinare devo sapere cosa ho nel frigo. E’ indispensabile un inventario delle nostre reali risorse personali.

La specificità del Problem Solving Strategico è quella di focalizzarsi sul presente attraverso strategie che superino la nostra logica lineare, quella a cui siamo stati educati. I grandi strateghi militari così come le arti marziali sono un chiaro esempio per risolvere problemi complessi con strumenti semplici.

Durante la corsa allo spazio sia i Russi che gli Americani si trovarono davanti al problema di prendere appunti. Le penne non funzionano nello spazio. Gli Americani investirono enormi risorse per risolvere il problema, mentre i Russi non essendo così ricchi fecero ricorso agli strumenti che già avevano, usarono le matite. Bene questa è una soluzione strategica! Rapida, efficace ed economica.

Dunque, il primo strumento siamo noi stessi con le nostre reali risorse e le nostre competenze emozionali. Per questo è indispensabile sapere non solo come funziona il problema ma anche come funzioniamo noi davanti al problema.

Le nostre tentate soluzioni, la nostra strategia primaria, sono parte del problema. Infatti, siamo noi con le nostre tentate soluzioni ripetute a perpetuare e a volte a far sorgere il problema.

Una volta individuate le nostre competenze emozionali, siano esse personali (conoscenza di sé, sicurezza, adattabilità, orientamento all’obiettivo etc) o sociali (empatia, cooperazione, leadership, comunicazione etc) saremo in grado di capire meglio come quello che per noi è un problema per altri non lo è. E quindi sapremo quali sono le nostre reali risorse e quali le aree che dobbiamo migliorare.

Nella nostra esperienza sappiamo che non tutti siamo uguali. Ciascuno negli anni ha sviluppato una particolare strategia per relazionarsi e interagire col mondo.

L’Enneagramma descrive 9 tipi di personalità di base ciascuno con la propria visione della realtà, le proprie motivazioni inconsce, le proprie paure, il proprio desiderio primario e le sue specifiche competenze emozionali e le sue strategie.

Sono proprio le nostre capacità emozionali a giocare un ruolo primario nella nostra professione e nelle nostre relazioni.

Fatto un invetario preciso e obiettivo delle nostre risorse potremo usare in modo realmente proficuo gli strumenti che il Problem Solving Strategico ci mette a disposizione. Primo fra tutti la tecnica dello scalatore.